Dal 14 settembre disponibile su tutte le piattaforme digitali Pulp Fiction, l’ultimo singolo di Shaone (La Famiglia), Morfuco e Tonico 70 (beat maker), prodotto dalla storica label salernitana Dint Recordz. Il brano di questo trio inedito rende omaggio anche nel video oltre che nel titolo alla celebre pellicola del regista Quentin Tarantino. Scene che hanno sconvolto generazioni, ora riadattate a spazi, tempi e circostanze diverse e contemporanee.

I tre rapper, appartenenti alla storica scena dell’hip hop campano,  sbrigliano e risolvono faccende metropolitane e mali affari come nel film del 1994.

Un trio che nasce con l’intento di trasportare nuove ed originali sonorità nel panorama dell’hip hop nazionale.

Una collaborazione nata sotto il nome di Blues Explosion che, oltre ad essere madre di altri progetti,  vuole omaggiare un sound old school, facendogli trovare un degno e meritato spazio nel presente. L’idea parte da campionamenti lo-fi blues con l’utilizzo della mitica batteria elettronica roland 808. Un vero mix mai sperimentato fin ad ora.

Un’idea abbracciata e poi completata dall’estro dei due mc, Morfuco super liricista della Gold School, da 25 anni sulla scena hip hop salernitana e campana, e Shaone, vera e propria icona del rap italico nonchè storico componente del gruppo La Famiglia che ha avuto il merito di sdoganare in tutto il Mondo lo slang e il dialetto del rap partenopeo.

Pochi mesi fa la ristampa del vinile di 41° parallelo uno dei maggiori cimeli della storica formazione partenopea, composta oltre che da Shaone, da Alberto Polo e Dj Simi, ha registrato in breve sold out per ben 3 ristampe ad edizione limitata.

“Senza che facit fint can nun c verit, quann ce verit, tant già o sapit chi simm e chi sit, scennit ro tron” – Senza che fate finta che non ci vedete, quando ci vedete, tanto già lo sapete chi siamo e chi siete, scendete dal trono -. Così Mario Ventura, in arte Morfuco mc, recita nella prime strofe con un flow deciso e costante. Parole pungenti che a tratti rivendicano rispetto a più di 20 anni di storia dei tre rapper.

“Rime mnam, allat munn v mannam, ata fa a trafil” – Rime lanciamo, all’altro Mondo vi mandiamo, dovete fare esperienza-. Ribadisce, in puro spirito dissing, Shaone nella seconda parte del brano. Bacchettando probabilmente una nuova generazione di artisti saliti alla ribalta un po’ troppo presto senza troppa esperienza e con poco spirito di sacrificio.

Questo solo il primo passo di un’inedita formazione che riapparirà molto presto di nuovo sulla scena. In attesa di un loro ritorno vi consigliamo di ascoltare bene questo nostalgico ma avanguardistico rap: “Sta roba è gas!”.

 

CONTINUA A LEGGERE SU BOOONZO.IT