Il nuovo ep dei Pinguini Tattici Nucleari è fuori. Il nome? “Ahia!”

Una palese critica all’anno che sta per salutarci, spruzzata qua e là già nei due singoli che lo hanno anticipato:

“E siam felici come pasque sì, ma pasque del 2020”.

(La storia infinita)

“Noi siamo sempre un po’ fuori luogo ma sorridenti, come un assolo di chitarra in radio in questo f*********** 2020”.

(Scooby Doo)

Eppure in tutto ciò c’è dell’ironia. Il 2020 non è solo sinonimo di difficoltà e tragedia, ma è anche ambasciatore di cose belle per la band bergamasca: il terzo posto al Festival di Sanremo, tre dischi d’oro e altrettanti di platino! Il leader, Riccardo Zanotti, ha persino scritto il suo primo romanzo! Caso strano, è omonimo dell’ep.

Il cantante ha parlato così della sua scelta:

“Ahia è una parola affascinante. Nessuno te la insegna. Non è che un giorno, quando sei bambino, tua mamma arriva e ti dice: << è qualcosa che devi esclamare quando ti fai male >>. Non te ne parla il maestro a scuola, non te la svelano gli amici al campetto. Tutti veniamo al mondo con un determinato numero di Ahia dentro, nel codice genetico, innati. Ognuno di essi corrisponde a una volta in cui permettiamo al mondo di farci del male, in modi diversi.”

Questo farebbe pensare che in serbo per noi ci sia un insieme di canzoni struggenti, destinato ad entrare nelle classifiche dedicate all’indie più triste che sia mai stato prodotto, ma non è così. Con un solo ascolto di “La storia infinita” e “Scooby doo” già si capisce che i PTN, non abbandonerebbero mai del tutto il loro stile fresco, al limite dell’estivo. La tracklist per intero, oltre i due pezzi di cui abbiamo già parlato, contiene:

“Scrivile scemo”;

“Bohémien”;

“Pastello bianco”;

“Giulia”;

“Ahia!”.

“Ahia!” – verrebbe da dire pure a me, un po’ come la protagonista del dolce omonimo brano – “peccato duri così poco!”

CONTINUA A LEGGERE SU BOOONZO.IT