Ricevere in regalo dei coltelli per chi come me è appassionato di cucina vi assicuro che sarà gesto graditissimo.

Grandi, piccoli, singoli o in set non importa, fatto sta che risolverete l’ansia della scelta dei regali natalizi.

Se siete però delle persone superstizione allora dovete fare attenzione.
Si perché, soprattutto in Italia, una diffusa credenza popolare vuole che regalare un coltello sia un atto di grande sfortuna.

Altri ancora credono omaggiare qualcuno con lame affilate voglia dire dare un taglio all’amicizia con quella persona.

Disgrazia e sfortuna. La maledizione dei coltelli.

Tutto sembra partire dai Vichinghi, tempi ai quali ricevere un coltello in dono voleva dire essere messi cosi male in ricchezza da non potersene permettere uno.
Ancora in Turchia e Grecia la superstizione diffusa vuole che due amici non debbano mai passarsi il coltello l’un l’altro direttamente. Bisogna appoggiarlo sul tavolo o a terra cosi da poterlo recuperare poi.
Non chiudete mai un coltello aperto da qualcun altro, non leccare la lama del coltello da tavola. Pena disgrazia e sfortuna a vita.

Ma se le credenze popolari creano quindi un problema, nella loro spettacolare tradizione creano anche una soluzione.

Una moneta per annullare la maledizione.

Quindi come poter ricevere in regalo dei coltelli senza finire nella sfortuna più assoluta?

Basterà donare, di cambio, una moneta di qualsiasi valore esso sia alla persona che quei coltelli li sta regalando.

Dunque per tutti i superstizioni, al problema abbiamo una soluzione.

In alternativa potete considerare altre credenze popolari che considerano invece il coltello un vero e proprio talismano che protegge da spiriti malvagi o ancora tenerne uno con il manico nero sotto il cuscino sembra allontani gli incubi.
Insomma, una cosa è certa, regalare coltelli è possibile.

Li ho ricevuti in regalo qualche hanno fa e, vi dirò, non ricordo nemmeno di aver dato in cambio la famosa moneta.

Ricevere coltelli in regalo restando vivi.

Fatto sta che i coltelli lì ho ancora e non sono finito in disgrazia e sfortuna. O comunque non mi sono mai amputato un dito cucinando.

Quindi per natale fate un regalo gradito ai vostri amici appassionati di cucina.

A me hanno regalato questi, ottimo rapporto qualità prezzo.

Ovvio se volete dei coltelli iper professionali, vi consiglio di affidarvi ad aziende di produzione anche italiane ma tutto dipende anche dal vostro budget perché qui il prezzo lievita di un bel pò.

Se il vostro amico è uno chef professionista probabilmente avrà tanti coltelli già a disposizione che avrà scelto personalmente, se invece il vostro amico è un gran appassionato di cucina casalinga allora direi che un pensiero va più che bene.

Che sia grande, piccolo, singolo o in set poco importa.

Piuttosto chiedete di vederli all’opera cosi al posto della moneta di cambio potreste beccarvi una fantastica cena.