L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi
Salvatore Lioniello ed il suo staff

Salvatore Lioniello giovedì 21 maggio riapre e digitalizza tutta la sua attività.

La prima novità della “Pizzeria da Lioniello” di Succivo, in provincia di Caserta, è il “Lioniello’s drive“.

“Dei 150 posti a sedere ora ne ho quasi la metà – ha affermato Lioniello – Per questo motivo, ho adattato la mia pizzeria al modello “McDrive”. Ricordavo le code ai vari McDonald’s e ho predisposto il locale in modo da poter soddisfare i clienti con tutti i ragazzi dello staff”.

Questa volta la digitalizzazione e l’innovazione, però, non porterà via posti di lavoro. I 24 dipendenti di Salvatore Lioniello, infatti, sono tutti riconfermati e impiegati nella nuove modalità di accoglienza dei clienti.

Lioniello's Pizza drive 🍕 🚘

⚠️!!!SIAMO TORNATI!! ⚠️Più creativi che mai 😍Amatissimi clienti da giovedi la #diversamentenapoletana si potrà gustare anche in macchina 🚗 Date il benvenuto al "Lioniello's drive"Il primo Pizza drive made in campania 🏅 COME FUNZIONA 👇🏻Una volta entrati con l’auto nel parcheggio potrete consultare il menu direttamente dal vostro cellulare 📲 inquadrando il Qr Codecon la fotocamera.Una volta scelto potrete effettuare l’ordine tramite l’apposito citofono.Dopo 5 minuti ritirate il vostro ordine al punto di consegna 😋Lo so questa volta abbiamo esagerato 🤭Ma lo abbiamo fatto per garantire massima sicurezza per i nostri clienti😍Buona visione a tutti 🎬 mi raccomando vi aspetto tutti ❤️#diversamentenapoletanaDi Salvatore Lioniello @Pizzeria Da LionielloCredits Max Russo Videografo

Pubblicato da Salvatore Lioniello su Martedì 19 maggio 2020

“Grazie a queste novità riesco a mantenere tutti i ragazzi che sono cresciuti assieme a me e al mio progetto – spiega Lioniello – Se tutto va bene fino a dicembre, potrei far recuperare ai ragazzi le mensilità perse con il lockdown, anche grazie all’arrivo della cassa integrazione”.

Non sono escluse nemmeno nuove assunzioni. Salvatore Lioniello non è nuovo a questi gesti di solidarietà e comprensione nei confronti dei suoi ragazzi ma anche di chi si trova a vivere situazioni al limite.

Pochi giorni fa, infatti, Lioniello e Accademia Nazionale Pizza DOC hanno realizzato un corso per pizzaioli sul web il cui ricavato è andato interamente nelle casse dell’ARLI – Associazione Regionali Leucemie Infantili.

Oltre al “Lioniello’s Drive” altra novità sarà il menù consultabile tramite un QR Code, modalità che permetterà al cliente di scegliere la propria pizza senza avere nessun tipo di contatto con materiali passati tra le mani di chiunque.

Un progetto sviluppato anche in collaborazione con l’Accademia Nazionale Pizza DOC.

Lioniello dimostra così che la crisi scatenata dal Covid-19 può essere anche un’opportunità di crescita e non solo di depressione.