Da poche ore c’è stata la presentazione della nuova GUIDA MICHELIN che segnala i migliori ristoranti italiani secondo la celebre edizione tra assegnazione di stelle e citazioni di rilievo.

La cerimonia di presentazione alla sua 67esima edizione , avvenuta quest’anno il 23 novembre nella fantastica cornice della Franciacorta, si conferma un evento gastronomico di punta nonchè forte riferimento per il mondo della ristorazione.

Un totale di 378 i ristoranti stellati, che vede 36 novità di cui 34 ad una stella e 2 a due stelle.

Se le tre stelle sono state confermate a tutti i ristoranti già premiati nel 2021, un focus di interesse lo merita la Campania.

Il Cilento regala meraviglie tra nuove stelle e citazioni interessanti

Un approfondimento che mi preme fare anche perchè parliamo della mia terra d’origine.
E a tal proposito andiamo a Paestum che vede tre ristoranti stellati di cui uno a doppia stella.

Giovanni Solofra – Chef Tre Olivi Ristorante

Se la stella era già nota per Le Trabe e Osteria Arbustico, la new entry è per il ristorante Tre Olivi che di stelle ne porta un risultato unico con un balzo diretto da 0 a 2 stelle.
Un territorio quello delle porte del Cilento che continua a regalare soddisfazioni anche dal punto di vista gastronomico premiando sempre di più la sua unicità.

Novità menzioni in guida

Chef Alessandro Feo

E restando in zona, per la precisione a Marina di Casalvelino (Sa) vi segnaliamo un nuovo ingresso tra le citazioni in Guida. Parliamo di Alessandro Feo che, attivo da circa 2 anni con il suo ALESSANDRO FEO RISTORANTE, ha portato a casa un nuovo fantastico risultato.

Insomma continuate a vivere il Cilento che ogni giorno ci regala nuove meraviglie.

Ecco invece tutte le nuove stelle  assegnate in Guida Michelin 2022 nella penisola da nord a sud

NOVITÀ 1 STELLA MICHELIN – Osteria Acquarol – Chef Alessandro Bellingeri – Appiano sulla Strada del Vino/San Michele (BZ) ; Octavin – Chef Luca Fracassi – Arezzo (AR); Somu – Chef Salvatore Camedda | Antonio Gallarato –  Baia Sardinia (OT); San Giorgio – Chef Graziano Caccioppoli – Genova (GE); Porta di Basso – Chef Domenico Cilenti – Peschici (FG); Mater1apr1ma – Chef Fabio Verrelli D’Amico – Pontinia (LT); L’Arcade – Chef Sergeev Nikita  – Porto San Giorgio (FM); Retroscena – Chef Richard Abouzaki | Pierpaolo Ferracuti – Porto San Giorgio (FM); Li Galli – Chef Savio Perna – Positano (SA); Fradis Minoris – Chef Francesco Stara – Pula (CA); 1908 – Chef Stephan Zippl – Renon / Soprabolzano (BZ); Locanda le 4 Ciacole – Chef Francesco Baldissarutti – Roverchiara (VR) ; Hyle – Chef Antonio Biafora – San Giovanni in Fiore (CS) ; Gusto by Sadler – Chef Giorgio Pignagnoli – San Teodoro (OT); La Speranzina Restaurant & Relais – Chef Fabrizio Molteni – Sirmione (BS); Contaminazioni Restaurant – Chef Giuseppe Molaro Somma Vesuviana – (NA); Osteria degli Assonica – Chef Alex Manzoni | Vittorio Manzoni – Sorisole (BG); Unforgettable – Chef Christian Mandura – Torino; Local – Chef Matteo Tagliapietra – Venezia; Wistèria – Chef Simone Selva – (VE); Zanze XVI – Chef Stefano Vio (VE) (foto); Venezia Nazionale – Chef Fabio Ingallinera | Maurizio Macario – Vernante Cuneo; Cannavacciuolo Countryside – Chef Nicola Somma – Vico Equense/Ticciano (NA).

RISTORANTI CON 2 e 3 STELLE – I nuovi ristoranti 2 Stelle della Guida Michelin del 2022 sono: Krèsios di Giuseppe Iannotti (foto), Telese Terme (BN); Tre Olivi di Giovanni Solofra, Paestum (SA). Vengono confermati invece tutti gli 11 Tre Stelle Michelin.

STELLE “VERDI” – Il simbolo dedicato alla sostenibilità che premia punta i comportamenti virtuosi per una cucina sempre più sostenibile.

PS Ristorante, Cerreto Guidi (FI); Mater Terrae, Roma; Lerchner’s in Runggen, San Lorenzo di Sebato (BZ); Antica Locanda al Cervo, San Genesio Atesino (BZ), Agritur El Mas, Moena (TN), Osteria Enoteca Gambrinus, San Polo di Piave (TV), Venissa, Venezia; SanBrite, Cortina; Le Trabe, Capaccio (SA); Signum, Salina (Me), Aminta Resort, Genazzano (RM), La Cru, Verona; La Preséf, Mantello (SO), Casamatta, Manduria (TA), Terra; 1908, Renon Soprabolzano (BZ); Fradis Minoris, Pula (CA).

CONTINUA A LEGGERE SU BOOONZO.IT