“Di Food in Tour” arriva a Calvanico per la terza tappa nella Valle dell’Irno dopo Baronissi e Pellezzano.

Castagne, nocciole, pane biscottato, i frutti del bosco, le farine biologiche, il mallone sciatizzo sono alcuni degli eccellenti prodotti gastronomici che costituiscono un ricco patrimonio culturale della cittadina di Calvanico.

Calvanico, piccolo comune nella Valle dell’Irno, è di antiche origini. Dai Catasti Onciari, dei secoli compresi tra il XVII e XVIII, erano sviluppate le attività di molino, produzione di veli negri, trattore di seta, carbonaro, scarpellino, piperniero, stuccatore.

La tappa “Di Food in Tour” di domenica 17 ottobre 2021 inizierà alle ore 9:30 a Capo Calvanico dove i visitatori raggiungeranno il Bar-Pasticceria Leone di Aniello Sabbarese per ricevere i saluti istituzionali del sindaco Francesco Gismondi e dell’amministrazione comunale. Subito dopo, si proseguirà dalla piazza belvedere verso la fontana storica e la chiesa dedicata a San Gerardo Maiella. Con mezzi propri da qui ci si dirigerà verso il castagneto in Località Capo D’Eco dove il Prof. Gaudieri interverrà sulla flora, sulle principali colture del luogo e su come l’influenza climatica modifichi le proprietà organolettiche di nocciole e castagne. Ci si indirizzerà poi verso la Valle dei Mulini per ammirare un antico mulino restaurato e scoprire la ricchezza d’acqua che caratterizza l’area montuosa e le attività che si svolgevano in passato grazie ad essi. Dopo la visita ai mulini, il pranzo sarà consumato presso la Residenza Rurale Incartata gestita da Michele Sica e dalla sua famiglia.

Dopo pranzo si ritornerà nella piazza principale per ammirare altre fontane, il Montone e i monumenti caratterizzanti il rione. Poi ci si sposterà verso il Panificio Mazz e Panell di Pasquale De Feo per degustare il tradizionale pane biscottato e altre specialità da forno. Ritornati a Mezzina si proseguirà alla volta di Via Gerardo D’Orsi per ammirare l’architettura di Palazzo D’Orsi e la storica sede del Municipio.

Infine l’ultima tappa, prima del congedo e dei saluti finali, sarà presso la chiesa madre del SS. Salvatore, nel cuio interno vi sono stucchi pregevolissimi delle scuole artigiane di Calvanico, oltre a tele del Solimena, del Mozzillo e ad una pala di Giovanni Bernardo Lama del XVI secolo.

Il food blog 2Ingredienti Arte&Cibo sarà media partner dell’evento.

CONTINUA A LEGGERE SU BOOONZO.IT