Il Teatro di Perzechella, nel centro storico di Napoli, a rischio sfratto.

Il piccolo spazio per gli artisti di strada aperto vicino il monastero di Santa Chiara da Pina “Perzechella” Andelora e da Angelo “O’ capitano” Picone, conosciuto per essere stato il “pazzariello” dello spot a Napoli di Dolce & Gabbana, per la sua passione per i canti popolari campani e per i tour turistici tra i bassi del centro di Napoli,  chiuderà l’8 aprile.

A darne notizia sono stati proprio Angelo e Pina, che da anni portano avanti la battaglia per la cultura dell’arte di strada nel cuore del centro storico di Napoli.

Un contenzioso legale con la nuova proprietà, che non vuole rinnovare il fitto dei locali di vico Pallonetto a Santa Chiara, porterà allo sfratto dei locali da parte dei 2 artisti napoletani per fare spazio ad un nuovo B&B.

Il Teatro di Perzechella negli anni è diventato un luogo di culto per tantissimi artisti di strada, facendo immergere artisti e spettatori in un’atmosfera unica come quella dei bassi del centro storico partenopeo. Tra le tante formule artistiche utilizzate da Angelo e Pina, in quei vicoli si è rivalutato il tipico “basso” napoletano, ridando dignità a luoghi molto spesso associati al degrado e al malcostume napoletano.

Il sogno di “Perzechella” e de “O’ capitano” è sempre stato quello di costruire una cooperativa sociale con tutti quelli che “non hanno un futuro buono”, proprio come loro due. Diversi bambini del centro storico, infatti, venivano ospitati ogni giorno al vico Pallonetto per imparare l’arte e soprattutto per sottrarli a strade criminali sempre dietro l’angolo.

I due artisti di strada, infatti, durante il lockdown 2020 aveva inventato quel “panaro solidale” esaltato dai giornali di tutto il mondo. Una pandemia che, a causa della crisi del turismo e dello spettacolo, ha messo in serie difficoltà Angelo e Pina, tanto da perdere l’abitazione da cui pendeva quotidianamente il paniere.

Online, intanto, qualcosa sembra muoversi. Diversi appelli alle istituzioni, rivolti da artisti ma anche da semplici cittadini, potrebbero portare a breve alla concessione di uno spazio nei pressi della chiesa dei SS Cosma e Damiano, in via Banchi Nuovi.

Il “Vico Pazzariello” deve continuare ad ampliare il proprio raggio d’azione ed il Teatro di Perzechella deve continuare a vivere.

CONTINUA A LEGGERE SU BOOONZO.IT