Nessuna descrizione della foto disponibile.Uniti per il Sarno – Se non ora, quando!” è il flash mob che si terrà sabato 23 maggio in tutti i comuni del bacino idrografico del fiume Sarno.

Pensato da “AquaMunda“, il flash mob vuole sensibilizzare e coinvolgere in future azioni collettive, i cittadini e le amministrazioni a favore del Sarno pulito.

L’iniziativa segue la scoperta di una nuova vita per il corso d’acqua che attraversa le province di Avellino, Salerno e Napoli.

Una consapevolezza acquisita soprattutto durante il lockdown, quando, anche a causa del blocco delle aziende del territorio, le acque del Sarno e dei suoi affluenti si erano mostrate straordinariamente limpide e trasparenti.

Dalle 19.30 di sabato, tutti i partecipanti al flash mob saranno in piazza, in numero limitato in rispetto delle norme vigenti per il distanziamento sociale.

I cittadini saranno in piedi e in silenzio per dieci minuti al’entrata del Palazzo di Città. Alla fine del silenzio, il capo- coro farà suonare una sveglia e alzerà un braccio per intonare insieme per tre volte: “UNITI PER IL SARNO – SE NON ORA QUANDO!”

La maglietta bianca indossata servirà a trasmettere la limpidezza del fiume che i cittadini richiedono alle istituzioni. La sveglia, invece, sta ad indicare che la cittadinanza si è finalmente svegliata. Il silenzio iniziale è quello con cui si attendono le risposte dagli organi preposti.

Il flash mob ci sarà ogni sabato, immaginando che possa essere fatta in contemporanea anche in altri comuni, con altre associazioni e comitati da tempo impegnati nella lotta per un Sarno pulito.

Un’attività creativa che si affiancherà alle battaglie politiche ed istituzionali portate avanti negli anni da comitati tipo “La fine della vergogna”, Legambiente, “Gente del Sarno”, “Fronte Civile – Stay Angri”, e tante altre realtà da Solofra (Av) fino a Castellammare di Stabia (Na).